giovedì 2 maggio 2013

Recensione "Giorni di zucchero, fragole e neve" di Sarah Addison Allen

Editore Sonzogno
Pagine 285
Euro 9,90
TRAMA:
Josey ha tre certezze: l'inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov'è nata, rinchiusa nell'antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l'aria profuma di zucchero, spunta un'esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla. Chi è quella donna? Perché il suo corpo odora di fumo di sigaretta e acqua stagnante? Perché sembra scappare da qualcosa o da qualcuno? Josey non farà in tempo a chiederselo, che il suo piccolo mondo sarà messo sottosopra. Scoprirà che in amore e in amicizia le certezze non esistono e che le persone, anche le più care, possono nascondere qualcosa di inconfessabile. Accettare questa sfida è la grande prova che Josey dovrà superare. E per lei sarà l'inizio di una nuova vita: la sua.
VOTO:


Devo dire che a parte qualche rara eccezione, questo 2013 si sta rivelando un anno molto fortunato per le letture e la recensione di oggi ne è l’ennesimo esempio.
Questo titolo era già in giro da un po’, ma avevo continuato ad osservarlo senza interesse, liquidandolo a priori come uno dei tanti romanzetti rosa di poco spessore… la solita capra!!
Per fortuna che mi sono soffermata a leggere la recensione scritta da Lara di Stelle nell’iperuranio un paio di settimane fa: dopo qualche giorno sono corsa a comprare il libro e ora non posso che gioirne (grazie Lara!).
Una storia tenera e delicata, scritta con sensibilità e gentilezza!
“ E’ come se ti avesse rubato il cuore non è vero? Come se avesse allungato la mano e te l’avesse strappato via. E scommetto che sorride come se non lo sapesse, come se non sapesse che ha il tuo cuore in mano e che stai morendo per causa sua.”
Il romanzo ha per protagonista una ragazza timida e dolcissima, Josey, che vive “imprigionata” volontariamente nella casa della madre. Il suo unico scopo nella vita è servire e compiacere la suddetta madre per farsi perdonare errori talmente lontani del passato, da renderne assurdo anche il solo pensarci ancora; non ha amici e tantomeno una vita sociale; la vita sentimentale è ridotta ai soli incontri sulla soglia di casa con il postino del paese che nemmeno sa di piacerle. Ma la remissiva Josey ha anche un segreto: uno scompartimento segreto del suo guardaroba, pieno di riviste di viaggio, romanzi  rosa e dolci di ogni gusto, forma e dimensione! Questi sono i  suoi unici piaceri e lei li tiene nascosti vergognandosene.
A questo primo sguardo sulla protagonista forse potreste pensare ad un personaggio irritante nella sua assurdità, ma vi assicuro che l’empatia con lei è stata immediata!
La sua vita cambia il giorno che nel suo armadio trova nascosta un’altra donna: Della Lee. Questa seconda figura femminile è completamente diversa da Josey. In fuga da una vita piena di errori e sofferenze, con un bagaglio di segreti  che non rivelerà facilmente, entrerà nell’esistenza della protagonista come un fulmine a ciel sereno e, senza che quest’ultima se ne renda conto o possa evitarlo, la costringerà a guardare il mondo con occhi diversi.
Ma i personaggi femminili non sono finiti qui: ultima ma non per questo meno importante c’è Chloe, che tenta di reagire con poco successo al tradimento dell’uomo che ama. Quest’ultima è un personaggio memorabile e la cosa che più ho adorato e invidiato in lei è il suo rapporto con i libri: lei è sì un’accanita lettrice come la sottoscritta e sicuramente tanti di voi, ma non è una che si sceglie i libri da sola… sono i libri a scegliere lei!! Fin da quando è bambina i libri la trovano, quando più ne ha bisogno, le portano messaggi e consigli e, quando ignorati, la inseguono (ecco, non immaginatevi però volumi con piccole gambette e scarpette cartacee che corrono per strada… diciamo che appaiono e scompaiono dai luoghi nel momento giusto!): non vorreste anche voi un dono così? Io sì, tantissimo XD
Questi tre splendidi personaggi, totalmente diversi tra loro, ma legati in modo impensabile, danno vita ad una storia di amicizia e di ricerca della propria strada nella vita veramente bellissima. Il modo in cui ogni parola o azione influenza persone o eventi è molto ben architettato. I personaggi sono vivi e dettagliati e le loro singole storie realistiche e toccanti. Una sorta di saga al femminile, in cui trovano piccole parti anche altre donne come l’antipatica madre di Josey (che devo ammettere di non essere riuscita a detestare fino in fondo dopo aver scoperto che anche lei ha un cuore nell’arido petto!) o la bizzarra governante di casa.
Per carità ovviamente ci sono anche gli uomini in questo romanzo, indispensabili per dare vita alla parte romantica della narrazione, ma non sono loro il fulcro: diciamo che sono solo il mezzo che l’autrice usa per dare voce alle anime dei personaggi femminili.
Josey troverà un po’ per volta la propria identità, scoprendo che non può essere soltanto il burattino della madre, e la cosa più bella è che non sarà l’amore il primo fattore a darle la spinta in avanti, ma l’amicizia e un pizzico di magia.
“E’ stato il miglior primo bacio nella storia dei primi baci. È stato dolce come lo zucchero. Ed è stato caldo, caldo come una torta. Il mondo intero si è aperto e io ci sono caduta dentro. Non sapevo dov’ero, ma non me ne importava. Non me ne importava perché l’unica persona che contava era lì con me.”
Ogni capitolo ha il nome di un dolce diverso, uno di quelli che Josey ama mangiare di nascosto e spesso i paragoni saranno proprio con quello che lei meglio conosce… rendendo la lettura anche decisamente golosa (quando ho finito avevo terribilmente voglia di zuccheri!!). Che dire, una lettura che mi ha rapita con i suoi colori e i suoi sapori, i suoi sentimenti e la gentilezza con cui l’autrice li dipinge. E una lettura che mi ha riservato anche delle sorprese, che per quanto prevedibili mi hanno comunque emozionata.
Vi consiglio proprio questo romanzo, soprattutto se avete voglia di dolcezza e se vi piacciono le protagoniste femminili che non sono eroine… ma solo ragazze come tutte noi, incapaci di capire quale sia la scelta migliore per affrontare le avversità della vita, che sbagliano e trovano la forza di rialzarsi, e gli unici mostri contro cui devono combattere sono i loro dubbi e le loro paure. Una storia che scalda il cuore e che solletica la gola: peccato che non fa più abbastanza freddo, ma sarebbe perfetta da leggere con in mano un tazzone di cioccolata calda!
Per concludere condivido con voi anche una decisione: avevo già un altro titolo della stessa autrice in fondo in fondo nella Wish List, ma ora che ho scoperto il suo stile devo proprio leggere qualcos’altro di suo! Voi la conoscete già? Avete qualche consiglio da darmi? E il romanzo oggetto di recensione lo avete letto?
E con questo direi che è proprio tutto, quindi passo e chiudo :)

12 commenti:

  1. Devo leggere assolutamente qualcosa dell'autrice! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi auguro che le altre sue opere siano come questa :)

      Elimina
  2. si l'ho letto... ho letto tutti i romanzi della Allen tranne l'ultimo che è ancora in attesa....
    Io la adoro questa autrice *__*
    Una delle mie preferite in assoluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti l'altro suo libro che ho in WL l'ho trovato proprio sul tuo blog ^_^

      Elimina
  3. Che carino che è questo libro, una vera favola!

    RispondiElimina
  4. è l'unico libro dell'autrice che non ho ancora letto, dovrò farlo al più presto ^^

    RispondiElimina
  5. Anche a me è piaciuto molto :D

    RispondiElimina
  6. Io ho amato alla follia questo libro!!! davvero dolce!!!!

    RispondiElimina
  7. Non leggo spessissimo libri "dolci", ma quando ne sentirò il bisogno penso che mi ricorderò di questa tua recensione :)

    RispondiElimina
  8. E' il primo dell'autrice che ho letto e l'ho adorato! Comprato per via della cover stupenda (adoro i brillantini) ma adorato dalla prima all'ultima riga ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte una bella cover racchiude un gioiellino da leggere come in questo caso... peccato che a volte, nasconde una delusione :D

      Elimina