domenica 30 settembre 2012

From Cover To Cover #4

From Cover To Cover è la rubrica a scadenza settimanale (postata di domenica) che ho ideato per soddisfare il mio amore per l’arte delle copertine di libri.

Questa volta posterò ben 3 cover, invece delle solite due, perché appartengono tutte alla stessa trilogia (indovinate? Ancora inedita in Italia): “The saving angels series” della scrittrice Tiffany King.
Voto Goodreads: 4

Mean to be (Marzo 2011)
TRADUZIONE DELLA TRAMA: Krista Miller si sente come se avesse vissuto tutta la sua vita in una scatola di vetro. Non ha veri amici e l’unica eccezione è il ragazzo che le fa visita ogni notte nei suoi sogni. Le emozioni di Krista vengono messe alla prova quando si trasferisce in California, dove affronterà una devastante cambiamento del suo mondo di fantasia. Il conforto notturno che il ragazzo le arrecava, diventa ora un incubo ricorrente in cui loro due vengono separati da una forza invisibile. Cercando di apparire normale, Krista si iscrive a una nuova scuola e scopre che niente è come pensava. La sua nuova vita precipita fuori controllo a causa della strana connessione con un ragazzo, Mark, che afferma di conoscere tutti i suoi segreti. Quando Krista inizia ad analizzare i sentimenti che Mark suscita in lei, i segreti del loro misterioso passato e il loro scopo predestinato rischiano di separarli, proprio quando si erano trovati l’un l’altro.


Forgotten souls (Agosto 2011)
TRADUZIONE DELLA TRAMA: ogni possibilità per Krista Miller di avere la normale vita di un’adolescente è svanita. Meno di un anno prima viveva respingendo qualsiasi relazione che potesse farle perdere il controllo sulle proprie emozioni. Ma poi ha scoperto che la sua vita era destinata a qualcos’altro. Qualcosa che metterà alla prova la sua stessa anima. Dopo aver affrontato la morte per mano dell’uomo responsabile del loro misterioso passato, Krista e i suo amici scoprono la verità che sta dietro alle loro origini e allo scopo dei loro nuovi poteri. Ora devono unirsi per affrontare il loro destino: come Guide e Protettori, devono salvare le anime perdute dell’umanità prima che siano perse per sempre.






The Ascended (Dicembre 2011)
TRADUZIONE DELLA TRAMA: Krista è ora alle prese con le responsabilità che le sono state affidate. Con l’aiuto di Haniel e dei suoi amici, Krista rischia ogni cosa, inclusa la propria anima, per arrivare all’Angelo Nero. La loro sola possibilità di sopravvivenza è che Krista trovi il coraggio di accettare il nuovo ruolo che il fato prevede per lei, anche se questo significasse perdere le persone che ama per sempre.



Tutte e tre le copertine mi piacciono da matti: i colori, le scritte e le immagini così delicate non potevano mancare alla mia collezione. Inoltre devo dire che mi piacerebbe molto leggere questa trilogia. E a voi?
Alla prossima J



sabato 29 settembre 2012

Weekly Summary #5

Weekly Summary è la rubrica dal blog ispirata dalla rubrica Clock Rewinders On A Book Binge (ideata dai blog On a Book Bender   e 25 Hour Books), ma che io in realtà ho trovato sul sito Storie Dentro Storie
La rubrica verrà postata ogni Sabato (salvo imprevisti) ed è, come dice il titolo, un RIASSUNTO SETTIMANALE di quello che è successo sul mio blog e nella blogsfera. A questo,  senza uno schema fisso, si possono aggiungere new entry nella mia libreria, citazioni, film visti o canzoni sentite… insomma qualunque cosa che abbia influenzato la settimana appena trascorsa!
Settimana ricca ricca ricca!
SUL BLOG I LIBRI DI LO:
·         Nuovo appuntamento con le cover dei libri che hanno conquistato un posto nella mia collezione, nella rubrica From Cover To Cover #3
·         Inaugurazione di una nuova rubrica dal nome Dusty readings, che ha lo scopo di spolverare vecchie letture: la prima della serie è Notte senza fine di Richard Laymon
·         Nuove anteprime sperling nelle Wish List #16 e #17 e altri titoli interessanti nella #18
·         I soliti appuntamenti fissi con Teaser Tuesdays (con un estratto dal libro Benjamin di Federico Axat) e WWW… Wednesdays
·         Due nuove recensioni: Benjamin di Federico Axat che si è meritato 4 gufi e che ha ricevuto i complimenti direttamente dall’autore (che emozione!) e La signora dei funerali di Madeleine Wickham che di gufi ne ha presi solo 3.
·         Infine ho finalmente finito di aggiornare la pagina delle recensioni, dove ho inserito tutti i titoli recensiti nel blog in ordine alfabetico con collegamento diretto al link relativo
·         Sul blog Manie di Grafica
ALTROVE NELLA BLOGSFERA:
·         Sul blog Reading is Beliving, Denise ha dato il via al giftaway de La Colonia Sommersa Kat Falls che durerà fino al 7 ottobre e un’altra interessantissima iniziativa: la Hogwarts Reading Challenge ispirata alle 4 case di Hogwarts.
·         Rowan del blog Ombre Angeliche ha scritto un bel post in occasione dell'equinozio di autunno.
·         Follettina76 del blog Tra le righe e oltre ha inaugurato la 5° edizione di “Libro a sorpresa” che finirà il 15 ottobre.
·         Clody del blog La Locanda Dei Libri ha pubblicato un bel giveaway del libro Il giardino dei raggi di luna Sarah Addison Parker con scadenza al 07 ottobre.
·         E infine Veronica del blog On the Read ha ideato una nuova rubrica musico-libresca davvero carina.
NEW ENTRY:
Vi posto solo la foto delle cover, perché i titoli ve li ho già elencati nella rubrica I Love Shopping #10, ma devo aggiungere I morti viventi sono tra noi di Thomas Pilsckhe che si è aggiunto giusto ieri J

CITAZIONE LIBRESCA DELLA SETTIMANA:
Io amo i libri.
Io amo il momento in cui se ne apre uno e si sprofonda in esso, si può sfuggire dal mondo in una storia che è più interessante di quanto la vostra potrà mai essere.
- Elizabeth Scott -

CANZONE CHE MI HA ACCOMPAGNATA IN QUESTI 7 GIORNI:
Sentita almeno 15 volte solo oggi grazie al collega che continuava a farla girare nello stereo, canzone emozionante e bellissima: Someone like you di Adele:

C’È ALTRO?
Su blog Manie di Grafica  ho trovato una simpatica mascotte per il blog... e secondo voi cosa poteva essere se non un gufetto? lo trovate a fine pagina che vi aspetta :)
E anche per questa settimana è tutto!
Passo e chiudo J

Recensione de La signora dei funerali di Madeleine Wickham

Editore Oscar Mondadori
Pagine 285
Euro 9,50
TRAMA:
Fleur Daxeny è bella e affascinante, ma soprattutto è una donna senza scrupoli. Fornita di uno straordinario guardaroba di eleganti abiti neri, dopo aver letto i necrologi sul "Times", Fleur si imbuca ai funerali e alle commemorazioni dei ricchi puntando a conquistare i vedovi inconsolabili. Dopo averli sedotti e soprattutto dopo aver messo mano alle loro carte di credito, e tutto questo con recalcitrante figlia al seguito, Fleur scompare senza lasciare tracce fino all'incontro con una nuova vittima ignara. Questo giochetto le riesce più volte fino al giorno in cui la donna incontra il noioso e prevedibile Richard Favour, alla commemorazione dell'amata moglie. Ancora una volta, da vera professionista, Fleur riesce a far breccia nel cuore del vulnerabile vedovo, ma le cose non vanno esattamente come lei aveva previsto.

Questa volta è stato il turno di una commedia scorrevole e carina, finita in soli due giorni.

L’autrice Madeleine Wickham è forse nota ai più con lo pseudonimo di Sophie Kinsella, ma devo dire che non cambia solo il nome in questo caso: per essere certa delle mie impressioni dovrò leggere almeno un altro romanzo firmato Wickham, ma finora ho notato una differenza di genere rispetto ai titoli firmati Kinsella.
Si tratta sempre di una commedia (situazioni improbabili, sentimenti, lieto fine: insomma tutta la gamma di ingredienti), ma molto più soft rispetto alle altre pubblicazioni: non ho trovato nessuna scena che mi abbia fatto ridere e non mi è sembrato fosse una mancanza di talento, bensì una scelta ragionata.
Il tono della narrazione resta molto più serioso e le situazioni narrate sono più realistiche.
La protagonista Fleur è un’accalappiatrice di uomini ricchi, che riesce a rintracciare ed irretire partecipando alle commemorazioni funebri delle mogli: quale sistema migliore per conquistare un vedovo, se non offrire comprensione e appoggio? Se a questo aggiungiamo un fascino sopra la norma il gioco è fatto! Ovviamente il suo unico scopo è spennare il pollo di turno il più possibile, prima di sparire senza lasciare traccia di sé.
Descritta così, Fleur potrebbe sembrare una “Crudelia” senza cuore, cinica e spietata… ed è sicuramente così che lei vorrebbe essere, ma risulta invece essere una persona molto positiva: il giorno in cui la sua strada incontra (non di certo casualmente) quella  di Richard Favour prima e dei suoi famigliari poi, tutti si ritroveranno ad ammettere che le loro vite sono nettamente migliorate.
Fleur, più o meno volontariamente, porterà alla luce la vera natura della defunta moglie di Richard: lui la credeva una creatura schiva, ma perfetta… mentre invece era una carogna ben camuffata!
I personaggi mi sono piaciuti tutti moltissimo: ciascuno di loro è abbastanza approfondito e il lettore, oltre alle loro caratteristiche presenti, viene reso partecipe anche dei retroscena che li hanno resi quelli che sono.
Ho apprezzato molto la trama, il rapporto di Fleur con tutti i componenti della famiglia Flavour e le storie individuali di tutti i personaggi  che gravitavano intorno alla protagonista,  ma il libro è rimasto comunque al di sotto delle mie aspettative.
Per quanto lo stile dell’autrice sia sempre gradevole, scorrevole, mai noioso, ho trovato alcuni particolari che non mi hanno soddisfatto pienamente: ad esempio  -ATTENZIONE SPOILER- ad un certo punto viene dato ad intendere che la figlia di Fleur, che vive praticamente solo di acque e insalata, possa avere un problema di anoressia che la madre preferisce ignorare… ma il fatto finisce nel dimenticatoio! Inoltre quando alla fine la protagonista, come ha sempre fatto, fugge con la figlia e la carta di credito di Richard, assistiamo a quel momento catartico in cui lei capisce che è il momento di smetterla, di fermarsi e forse di cambiare vita… momento che dura si e no due righe. Come era scontato, decide di tornare sui suoi passi, ma oltre a non accettare la proposta di matrimonio di Richard (che ci può anche stare, visto l’ingombrante coda di paglia!) non ammette mai di amarlo… che tristezza. – FINE SPOILER.
Insomma questi e tanti altri particolari che avrebbero potuto occupare più spazio o essere approfonditi di più, fanno meritare a questo libro solo tre gufetti.
Il libro sicuramente lo consiglio a tutti, perché è una lettura piacevole, ma gli altri libri dell’autrice (per lo meno quelli scritti come Kinsella) mi hanno lasciato molto di più: le emozioni che rimangono dopo aver finito l’ultima pagina, sono la mia unità di misura principale nel giudicare un romanzo e questo è stato solo carino, ma niente di più.
Mi tocca procurarmi un altro titolo della Wickham/Kinsella per rifarmi,  visto che è un’autrice che adoro: suggerimenti da parte vostra???
E con questo ho finito. Passo e chiudo J

VOTO:

venerdì 28 settembre 2012

Wish List #18

Stasera voglio segnalarvi tre titoli che sono entrati nella mia “lista della spesa” e che, a parte uno, sono già sugli scaffali delle librerie: tra letture, recensioni, anteprime delle case editrici e rubriche fisse… mi ero completamente dimenticata di pubblicare questa wish list! Saranno i primi sintomi dell’età?!?
Ma vediamo i tre titoli nel dettaglio.
GENESI di Karin Slaughter
Editore timeCRIME
Pagine 560
Euro 10,00

TRAMA:
Qualcuno ha passato del tempo insieme a lei. Qualcuno specializzato nell’arte d’infliggere il dolore... Un incidente di macchina. Una giovane donna è stata investita. E tuttavia ai medici appare subito chiaro come le ferite che offendono quella carne non siano dovute semplicemente all’impatto contro il veicolo. Qualcuno, prima dell’incidente, deve averle inflitto delle sofferenze atroci: una mente malata che forse, in quello stesso istante, sta scegliendo un nuovo terreno di caccia, un nuovo corpo da seviziare. Starà al coroner Sara Linton, al detective del Georgia Bureau of Investigation Will Trent e alla sua partner Faith Mitchell scoprire l’atroce verità, celata in una camera degli orrori incuneata nel buio dei sotterranei della città, una caverna in cui sono nascosti strumenti di tortura ‘così complicati, così orrendi, che la mente di Will non riusciva ad immaginare come l’assassino li facesse funzionare’. In quella caverna, c’è il corpo di una seconda vittima. E mentre le indagini stentano a trovare una direzione, il tempo sembra essersi alleato con il male e scorre, inesorabile, mentre un’altra vittima viene scelta, catturata, ed è ormai pronta per essere straziata...
Uscita: 20 settembre (già disponibile)

Thriller davvero interessante… alla prima occasione lo voglio nella mia collezione!


LA PROFEZIA DEL LUPO- I FIGLI DEL CAOS di Marilù Monda
Editore Piemme Freeway
Pagine 396
Euro 14,90
TRAMA:
I Prescelti hanno trovato Morgas, la ragazza lupo dagli occhi verdi, e proseguono il loro viaggio. Vi sono ancora due regni da esplorare, due regni nemici da sempre: il regno dell’Acqua e quello del Fuoco. Mentre il Maligno raduna alleati feroci e pericolosi, anche le fila dei Prescelti si allargano e perfino il sovrano degli elfi e Mikka, la sorellastra del crudele principe dell’Ombra, accettano di unirsi alla loro parte. Faloan, Aidan, Derry, Kyla e Morgas, con i suoi alleati lupi, dovranno ancora superare molti pericoli prima di arrivare allo scontro finale con le forze del Male, l’esercito formato dalle Ombre e dagli Efferati.
Uscita: 25 settembre 2012 (già disponibile)

Il primo volume di questa saga l’ho letto, ma non ha lasciato dietro di sé un ricordo molto emozionante… mi prendo un po’ di tempo per decidere se continuare con la serie o interromperla al primo libro: magari aspetto qualche recensione per capire se è migliore del primo!


NEVER SKY di Veronica Rossi
 Editore Sonzogno
Pagine 560
Euro 10,00

TRAMA:
Lo chiamano Never Sky, è un cielo violento, pervaso dall’Etere, sostanza che causa tempeste continue, morte, distruzione.
La vita sicura è possibile solo dentro l’enclave Reverie, un mondo barricato, una biosfera rarefatta e ipertecnologica dove ogni pericolo, persino malattie e invecchiamento, sembrano appartenere a un lontano passato. Fuori invece, dove domina l’Etere, non è dato avventurarsi, nessun abitante di Reverie oserebbe mai, perché la Fucina della Morte è una terra brutale e desolata, infestata da individui assetati di sangue.
La bella e giovane Aria vive a Reverie, è lì che lei e i suoi amici possono scegliere, istante dopo istante, di abitare infiniti mondi virtuali, dove provare emozioni e sensazioni di ogni tipo, come in un interminabile videogioco. Anche lei, al pari di tutti, teme l’ignoto che  si trova oltre il confine del proprio eden. E quando verrà ingiustamente cacciata dalla sua società di eletti, si ritroverà sola e disperata nella Fucina della Morte, sotto un cielo feroce, in un incubo senza fine. È come essersi risvegliata all’improvviso in un corpo che non riconosce, in balìa di un mondo popolato dai discendenti reietti dell’umanità che, dopo la Grande Catastrofe, non hanno trovato rifugio a Reverie. Solo quando il suo sguardo incrocia quello selvaggio di Perry, un giovane Outsider ribelle, Aria comincia a intuire che quel mondo forse contiene la vita che non ha mai vissuto, le sensazioni che le erano negate nel luogo asettico in cui era cresciuta. Ma anche la morte vera la minaccia da ogni dove. Presto lei e Perry, opposti in ogni cosa, scopriranno di custodire l’uno la chiave per la redenzione dell’altro. E per intraprendere la lunga e avventurosa strada che conduce a unire i destini di Reverie e della Fucina della Morte, fondendo l’ideale con il reale.
“Dopo Hunger Games, un romanzo che cattura come un videogioco. Un tuffo in un mondo virtuale più vero di quello reale”
Publishers Weekly
Uscita: 10 ottobre 2012

In arrivo una nuova interessante serie distopica di cui Never Sky è il primo romanzo: di certo questo mi ispira tantissimo.


E voi avevate già questi titoli in elenco?
A presto J

giovedì 27 settembre 2012

I Love Shopping #10

In questo periodo sto facendo la brava (troppo!), quindi i nuovi ingressi nella mia libreria sono sporadici. Ma questa settimana c’è il mio compleanno in arrivo quindi ho due nuovi volumi luccicanti che aspettano di essere letti: il primo me lo sono regalata da sola (è sempre una soddisfazione avere una scusa per un acquisto!), mentre il secondo me lo ha regalato la mia migliore amica.
Ma andiamo con ordine.
KAYLA 6982 di Karen Sandler
Editore Giunti Y
Pagine 304
Euro 12,00
TRAMA:
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.
LA VILLA DEGLI ARANCI FIORITI di Juliet Hall
Editore Sperling & Kupfer
Pagine 384
TRAMA:
Tess non vede svolte possibili nella sua vita: ha quasi quarant'anni, un marito che se n'è andato e un amante che non lascia la moglie. Finché, un giorno, l'arrivo di una lettera cambia ogni cosa: incredula, Tess apprende di aver ereditato un'antica e sontuosa villa in Sicilia, a picco sul mare... Non le resta che partire, per scoprire che una lunga e romanticissima storia lega l'isola alla sua famiglia e che tra i meravigliosi colori della Sicilia non c'è niente di più facile che innamorarsi di nuovo.


Inoltre, visto che un uccellino mi ha detto che è in arrivo un lettore di e-book tutto per me, ho fatto un po’ di spese per avere qualcosa da metterci:

DIVERGENT di Veronica Roth
TRAMA:
Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

OLTRE LA SOGLIA di Tito Faraci
TRAMA:
Anno sconosciuto, città sconosciuta. Un terribile virus ha colpito gli uomini: tutti gli adulti diventano velocemente “adulterati”, esseri violenti, spinti dalle emozioni più animalesche. Ad aggirarsi per la città ormai abbandonata e distrutta, restano solo gruppi di ragazzi in cerca di cibo, acqua e un posto sicuro dove vivere. Uno dei gruppi è guidato da Jaco, che ha visto il padre trasformarsi e uccidere la madre e la sorella. Jaco e Anna, la ragazza di cui è innamorato, dovranno trovare un modo per sopravvivere in un mondo ormai terribilmente mutato. E intanto imparare a combattere il terrore più grande: svegliarsi e rendersi conto di essere diventati adulti ormai completamente fuori controllo...
NOBODY di Charlotte Link
TRAMA:
A Scarborough, una località di mare dello Yorkshire, viene trovato il corpo di una studentessa brutalmente assassinata. Per mesi la polizia brancola nel buio alla ricerca non solo di un autore, ma anche di un movente. Fino a quando un nuovo omicidio scuote gli abitanti della cittadina. Questa volta la vittima è una donna anziana. Le modalità dell'assassinio, tuttavia, sono le stesse e la poliziotta incaricata delle indagini si convince che il nesso fra gli omicidi sia da ricercare nel passato delle due famiglie. E, con l'aiuto di un diario trovato per caso, si imbatte in una vicenda accaduta più di mezzo secolo prima, quando in paese era arrivato, insieme agli sfollati da Londra durante i bombardamenti, un bambino di cinque anni apparentemente orfano, ritardato e che si era subito attaccato a una ragazzina di poco maggiore. Brian era il suo nome: questo era tutto ciò che si sapeva di lui. Da tutti era stato "battezzato" Nobody e da tutti era stato maltrattato per anni, atrocemente. Che fine abbia fatto nessuno lo sa e a Scarborough tutti hanno cercato di dimenticare questa brutta storia. Ma ognuno in cuor suo sapeva che un giorno o l'altro sarebbe saltata fuori.
THE GAP di Michelle Gaffe
TRAMA:
Quando Jane si trasferisce a Newark, la nuova scuola le sembra una meraviglia: fa subito amicizia con le due ragazze più in vista dell'istituto, Kate e Langley, entrambe ricchissime e bellissime. Il trio diventa inseparabile e il loro tempo trascorre senza preoccupazioni tra la scelta di un abito e i commenti sui ragazzi. Una notte, però, Jane viene scaraventata da un'auto in corsa e finisce priva di sensi in un cespuglio di rose. Quando si risveglia in ospedale, non ricorda nulla di quanto è accaduto e il suo corpo è completamente paralizzato; inoltre riceve strani regali da un ammiratore che rimane nell'ombra e una serie di telefonate minacciose. Tutte le persone che le stanno attorno sono convinte che Jane abbia delle allucinazioni causate dai medicinali, ma un po' alla volta lei riesce a mettere insieme i pezzi e a ricostruire la sera dell'incidente. Quello che scoprirà sarà lontano da ogni possibile verità e la trascinerà in un incubo che sembra non avere fine...

Non posso che essere soddisfatta!
A presto J

Nuova fantastica Reading Challeng su Reading is Believing


Stasera vagabondando sulla blogsfera ho trovato questa bellissima reading challenge ideata da Daydream del blog Reading is Believing: questa challenge che partirà ufficialmente il 01 ottobre (ma le iscrizioni sono già aperte) è ispirata alle quattro case di Hogwarts, scuola di magia e stregoneria resa famosa dalla penna di J. K. Rowling, a ciascuna delle quali è assegnato un diverso genere letterario.
Le regole non ve le illustro in questo post perchè sono tantissime e Daydream ha creato un post dettagliato QUI.
Io mi sono iscritta immediatamente e voi cosa aspettate?
A presto :)

mercoledì 26 settembre 2012

WWW... Wednesdays #8


Rieccoci con l’appuntamento settimanale (come dice il nome ovviamente sempre di Mercoledì) con questa rubrica, creata da MizB del blog Should Be Reading. Come funziona questa rubrica? Semplicemente rispondendo a 3 domande:

1. What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
2. What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)
3. What do you think you’ll read next?(Quale libro sarà la tua prossima lettura?)

Tutti possono commentare o rispondere a loro volta alle domande.
Le mie risposte di questa settimana sono:
1.   WHAT ARE YOU CURRENTLY READING? La signora dei funerali di Madeleine Wickham
2.   WHAT DID YOU RECENTLY FINISH READING? Benjamin di Federico Axat (la mia recensione QUI)
3.   WHAT DO YOU THINK YOU’LL READ NEXT? Il segreto di Rebecca di Sally Beauman (libro non proprio recente che aspetta ancora di essere preso in mano)

E le vostre letture di questa settimana quali sono?
A presto J

martedì 25 settembre 2012

Wish List #17

Anche oggi un’anteprima della casa editrice  Sperling & Kupfer.


PRINCIPESSA STYLE - LA MODA PASSA, IL TUO STILE RESTA
di Cinzia Felicetti
UN MANUALE PRATICO E AGGIORNATISSIMO PER TRASFORMARE IL PROPRIO LOOK SENZA FARE SPESE FOLLI
Pagine 192
Euro 17,00
CONTENUTO:
La moda passa, il tuo stile resta: parola di Cinzia Felicetti, che in tempi di crisi riesce a rianimare il più spento dei guardaroba e la più triste delle fanciulle. Prima fase: valorizzare l’esistente. Ci sono capi intramontabili, veri e propri «salvavita» che sanno risolvere ogni tipo di occasione e che quindi vanno preservati. Fase due: acquistare con il «metodo Hepburn» abiti e accessori mirati e selezionati, niente follie all’insegna dell’ultimo strampalato trend, ma scelte personalizzate per uno stile unico e inimitabile. In questo libro, sequel di Principesse si diventa, l’autrice svela tutti i suoi segreti di affermata style consultant per un look su misura e perfetto in ogni situazione. Il risultato è un’immagine elegante e indimenticabile. Come quella di una principessa.
Uscita: appena uscito il 25 Settembre 2012

L’autrice
Giornalista professionista, Cinzia Felicetti è direttore di Marie Claire Maison e Marie Claire Travel. In passato ha diretto Cosmopolitan, Hearst Home ed è stata responsabile editoriale di elle.it, sito del mensile Elle. Consulente di immagine certifi cata AICI (Association of Image Consultants International), collabora con SDA Bocconi di Milano, dove tiene corsi di Stile fi nalizzati ai colloqui di lavoro. Con Sperling & Kupfer ha già pubblicato Assolutamente glam!, Io compro da sola, L’abito fa il manager, Principesse si diventa e Più bella con i tuoi colori. I suoi libri sono tradotti in nove Paesi.       

Certo questo libro non appartiene al solito genere di romanzi che vi segnalo, ma potrebbe essere un utile ed interessante manuale di moda per le appassionate del look.
Alla prossima anteprima J


Recensione di Benjamin di Federico Axat

Editore Sperling & Kupfer
Pagine 436
Euro 18,90
TRAMA:
Ben ha nove anni e una famiglia complicata: un padre mite e remissivo, una sorella adolescente in preda ai primi turbamenti amorosi, una madre fredda e troppo concentrata su sé stessa, che lo costringe a fare cose che lo terrorizzano. Come andare dal nonno Ralph, un uomo violento, oppure sbrigare delle piccole commissioni presso il viscido signor Patterson. Così, un giorno, decide di punire i genitori in un modo terribile: scomparendo. Ben si rifugia nella soffitta di casa e, dalle fessure nelle travi di legno, osserva lo svolgersi della vita sotto i suoi piedi. Vede i genitori passare dalla rabbia alla disperazione, spia i loro movimenti, ascolta le loro conversazioni e, così facendo, scopre i piccoli sporchi segreti che si annidano nella famiglia. Il desiderio di vendicarsi sarà irresistibile... Un thriller cupo e claustrofobico, paragonato ai romanzi del miglior Stephen King: una storia inquietante, che spiazza il lettore con un finale da brivido.

La prima parola che ho pensato una volta chiuso questo libro è stata “caspiterina” (sì ok, lo ammetto: in realtà la mia esclamazione conteneva una doppia Z, ma non mi sembrava il caso di usarla per iniziare una recensione). Giunta all’incirca a metà libro ero convintissima che avrei assegnato a questo titolo 2 tristi gufetti, malgrado le aspettative medio-alte: i gufi invece si sono moltiplicati… ma andiamo con ordine.
Il libro parte senza fuochi di artificio, ma permettendo ai lettori di entrare nella storia passeggiando pigramente, senza fretta… nessuna fretta… praticamente al rallentatore: questo per dire che la prima parte del libro è lentissima e mi ha annoiata terribilmente, tanto che più di una volta ho pensato di iniziare un altro romanzo da alternargli, perché mi capitava di non avere nemmeno voglia di aprirlo (io che preferisco fare altro, piuttosto che leggere? Gravissimo!).
Sono svariati i personaggi che attraversano questo thriller e a volte mi sono chiesta e “questo chi è?” “Che c’entra con Benjamin?” Che mi frega di quello che fa (per chi lo ha già letto parlo di Matt e Randy)? Ho avuto l’impressione che l’autore divagasse troppo, come se stesse uscendo dal sentiero segnato per addentrarsi tra le erbacce… ma Federico Axat è molto furbo e seguiva eccome una strada precisa, solo che io non ero ancora in grado di vederla e sono convinta che fosse proprio sua intenzione fare in modo che i lettori lo seguissero disorientati, chiedendosi “ma tutto ciò dove porta”? Anche le parti dedicate a Benjamin, dopo un inizio normale (per quanto possa essere normale un bambino che si nasconde in soffitta facendo credere alla famiglia di essere scappato), cominciano a prendere una piega leggermente delirante che faticavo a seguire.
Ma io ho sempre avuto la testa dura e quello che odio di più è lasciare un libro senza finirlo, quindi mi sono intestardita e ho continuato a leggere… e leggere e leggere fino a quando mi sono resa conto che macinavo pagine su pagine col fiato sospeso senza voler smettere!
La seconda metà del libro recupera tutta la lentezza della prima parte: all’improvviso mi sono accorta che qualcosa non andava e la storia stava prendendo una piega completamente imprevista (premetto che a parte la trama, non mi ero minimamente interessata a leggere recensioni del romanzo, perciò tutto ciò che mi sono trovata davanti era una totale sorpresa). Forse quello che avevo letto fino a quel momento andava analizzato sotto un punto di vista diverso e anche il fattore soprannaturale si è fatto strada nella mia mente e in quella di alcuni personaggi.
La smania di scoprire tutto ciò che non era chiaro e che necessitava una spiegazione mi spingeva a continuare la lettura veloce come un treno… e la sensazione è stata proprio questa: viaggiare su un treno lanciato in discesa privo di freni, senza sapere dove mi avrebbe condotta!
L’epilogo è stato un vero colpo di scena: per quanto l’autore faccia nascere gradualmente nel lettore il dubbio che qualcosa è sfuggito, quando ho scoperto la verità sono letteralmente caduta dal pero.
Insomma dopo aver arrancato nella prima metà… ho esultato per aver affrontato l’ostacolo e aver permesso a questo romanzo di coinvolgermi e stupirmi. Federico Axat ha creato davvero un libro originale e inquietante che vale la pena leggere. E forse vale anche la pena leggerlo due volte: non appena finita l’ultima pagina, sono tornata indietro e ho cercato tutte quelle parti relative a Benjamin che avevo faticato a capire e, con la consapevolezza delle verità ormai svelate, tutto ha acquistato un senso… ogni cosa perdeva la veste di allucinazione e stranezza e diventava reale e comprensibile.
Ovviamente consiglio veramente questo libro e, se come me incontraste difficoltà nella prima parte, fidatevi che vale la pena continuare. L’autore ha dimostrato un gran talento e sono certa che quando rincontrerò il suo nome sotto un titolo, leggerò di sicuro il suo romanzo.
Per concludere, visto che la seconda metà del romanzo è stata talmente coinvolgente da ripagare la lentezza dell’inizio Benjamin si merita 4 bei gufi.
E con questo ho finito anche per sta volta.
Passo e chiudo J

VOTO: